Accesso ai servizi

Martedì, 14 Maggio 2019

COMPOSTAGGIO DOMESTICO


COMPOSTAGGIO DOMESTICO


Si informa la popolazione che l’Unione dei Comuni Marmilla ha approvato un regolamento inerente la gestione del compostaggio domestico e la relativa riduzione della Tassa sui Rifiuti per le utenze domestiche presenti sul territorio dell’Unione che si attiveranno nella corretta pratica del compostaggio domestico.
Il compostaggio domestico è un sistema di trattamento dei rifiuti organici costituiti da scarti di cucina e da scarti vegetali. Dalla trasformazione naturale dei suddetti rifiuti, si ottiene il terriccio.
Possono essere compostati i seguenti materiali:
- rifiuti di cucina (a titolo esemplificativo non esaustivo: resti di frutta e di ortaggi, avanzi di cibo in genere cotti e crudi, fondi di caffé, filtri del the,);
- gusci d’uova, penne di volatili, capelli;
- scarti del giardino e dell’orto (a titolo esemplificativo e non esaustivo: sfalcio dei prati, legno di potatura e ramaglie, fiori recisi e appassiti, foglie secche, residui di ortaggi);
- paglia, segatura e trucioli da legno non trattato, frammenti di legno non trattato, sughero;
- fazzoletti di carta, carta da cucina tipo scottex, salviette (non imbevuti di detergenti o prodotti chimici in genere - comunque in piccola quantità);
- cenere di combustione di scarti vegetali;
- elementi vegetali non completamente decomposti presenti nel compost maturo.
L’utente che decide di partecipare deve:
  • partecipare al corso di compostaggio organizzato dall’Unione dei Comuni “Marmilla”;
  • avviare a recupero, in proprio, i rifiuti compostabili prodotti;
  • utilizzare il compost ottenuto dall’attività di compostaggio su terreni privati, di proprietà o in disponibilità;
  • dichiarare, all’atto della presentazione della richiesta di adesione a detta attività, la destinazione del compost prodotto che deve essere compatibile alla pratica del giardinaggio, dell’agricoltura o dell’orticoltura.
A chi pratica l’attività di compostaggio verrà riconosciuta, sulla quota variabile del tributo, una riduzione fino ad un massimo del 30%, con effetto dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di presentazione dell’istanza.
In allegato il Regolamento e il modulo di domanda.

Documenti allegati: