Accesso ai servizi

Mercoledì, 10 Febbraio 2021

AVVISO PUBBLICO MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE DI CUI ALL’ARTICOLO 2 DEL DECRETO LEGGE 23 NOVEMBRE 2020, N. 154.



AVVISO PUBBLICO MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE DI CUI ALL’ARTICOLO 2 DEL DECRETO LEGGE 23 NOVEMBRE 2020, N. 154.


I beneficiari di tale misura di solidarietà alimentare sono individuati dal Servizio Sociale Professionale sulla base delle direttive e dei principi definiti dall’ODPC n. 658 del 29/03/2020 e dal decreto legge 23 novembre 2020, n.154 , e pertanto, tenendo conto dei singoli e dei nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19 e dando priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.
Più in particolare ai fini dell’assegnazione dei “buoni spesa”, si terrà conto delle seguenti priorità:
1. nuclei familiari/persone prive di reddito - anche temporaneamente - a causa degli effetti dell’emergenza sanitaria;
2. nuclei familiari, di cui facciano parte minori, che si trovano in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori;
3. nuclei monogenitoriali privi di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori;
4. presenza nel nucleo familiare di disabilità permanenti associate a disagio economico;
5. nuclei familiari con situazioni di patologie e/o multiproblematicità che determinano una situazione di disagio economico;
6. nuclei che al momento della presentazione dell’istanza non percepiscono nessun contributo/misura di sostegno pubblico (RdC , Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale, pensioni);;
7. nucleo familiare senza alcun reddito;
8. In presenza di risorse residue, nuclei familiari beneficiari di Reddito di Cittadinanza, sulla base dei bisogni rilevati nell'ambito dell'analisi preliminare da parte del servizio sociale, a integrazione per chi fruisce di un minore beneficio;
9. qualsiasi altra istanza non rientrante nelle suddette casistiche verrà valutata direttamente dal Servizio Sociale Comunale che potrà formulare ulteriori ipotesi di intervento al fine di superare lo stato di bisogno.

Il singolo” buono spesa” avrà un valore di € 20,00.
Ogni beneficiario riceverà un totale di buoni determinato dalle valutazioni del servizio sociale professionale (caso per caso).
A ogni singolo nucleo familiare potrà essere riconosciuto un numero minimo di cinque buoni (€ 100,00) e un numero massimo di 20 buoni (€ 400,00) in funzione della capacità di spesa familiare per il soddisfacimento delle esigenze alimentari.

Le domande per l'accesso al beneficio in oggetto, considerata l’esigenza di limitare il più possibile l’accesso agli uffici comunali potranno essere presentate con una delle seguenti modalità:

- Imbucate (in busta chiusa senza indicazioni esterne) presso la cassetta postale posizionata all’esterno del Municipio in via Marmilla 31;

- A mezzo posta elettronica all’indirizzo e-mail del Servizio Sociale Comunale di seguito indicato:

serviziosociale@comune.ussaramanna.vs.it .

Si precisa che potrà essere presentata una sola domanda per nucleo familiare.


Documenti allegati: