Comune di Ussaramanna

via Marmilla - 09020
Tel: 0783 95015 - E-mail - PEC

Municipio

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Le Chiese

Risorse

Chiesa parrocchiale di San Quirico Martire

Scorcio panoramico nevicata 2010

SAN QUIRICO MARTIRE
La chiesa parrocchiale di San Quirico, di cui non si conosce con esattezza l’anno di edificazione, sorge su un edificio preesistente.
Si suppone che l’edificazione risalga al 1500, poiché in occasione del restauro della Capella del Rosario (chiamata anche “Capella Pintada”, per la caratteristica presenza di numerosi affreschi sulla volta, ora non più visibili) è stata rinvenuta un' iscrizione in latino contenente la data del 1608, che farebbe supporre, pertanto, l’esistenza della chiesa già da tempo.
La chiesa è stata benedetta nel Gennaio del 1953, in seguito a numerosi interventi di ristrutturazione e ampliamento, iniziati nel 1700. Al suo interno si possono ammirare preziosi arredi marmorei, tra cui l’acquasantiera e il pulpito. Nell’altare maggiore, anch’esso in marmo policromo, all’interno di una nicchia si trova il simulacro del santo a cui è intitolata la chiesa.

SAN LORENZO MARTIRE
La chiesa di San Lorenzo, risalente al XIV sec.,  sorge nella campagna a circa 1,5 km dal paese tra ulivi secolari e vegetazione tipica della macchia mediterranea, in località “Ussaredda”.
L'edificio sacro che faceva parte della diocesi di Usellus, poi trasferita ad Ales, nel 1503 fu associata a quella di Terralba e ha una struttura molto semplice, costituita da un unico ambiente, coperto da capriate in legno.
Dalla Chiesa provengono due quadri raffiguranti uno San Rocco e l’altro San Sebastiano, realizzati dal Maestro di Oliena e attualmente custoditi nella Pinacoteca Nazionale di Cagliari.
La tavola di San Sebastiano, lo rappresenta con il corpo trafitto dalle frecce, mentre San Rocco, accompagnato da un cane, è colto nell’atto di indicare la piaga presente nella gamba sinistra.

SANTA MARIA DEL CARMINE
Situato all’interno del caratteristico centro storico, il santuario di Santa Maria, fu costruito alla fine del XVI secolo e successivamente sconsacrato nel Settecento, divenne sede del Monte Granatico e del Monte Frumentario e fu successivamente adibito a sala congressi.
 
 

Chiesa campestre di San Lorenzo Martire

Aggiornato il: 14 ottobre 2010
|